Forum

Iscriviti al forum di tartaweb, appassionati ed esperti discuteranno con te e ti daranno consigli su come allevare questi simpatici animali.

Schede Tartarughe

Il mondo delle tartarughe riassunto in pratiche schede di presentazione. Conosci abitudini ed alimentazione per un corretto allevamento.

TESTUDO HERMANNI HERMANNI
Testuggine comune europea
Gmelin, 1789

CLASSIFICAZIONE
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Reptilia
Ordine Testudines
Sottordine Cryptodira
Superfamiglia Testudinoidea
Famiglia Testudinidae
Genere Testudo
Specie T. hermanni
Sottospecie T. hermanni hermanni
T. hermanni boettgeri
T. hermanni hercegovinensis
T. hermanni peloponnesica

La Testudo hermanni deve il suo nome al noto naturalista francese Jean Hermann ( 1738-1800); è l'unica specie autoctona che abita la nostra penisola e con le diverse sottospecie si allarga a buona parte del continente Europeo. In questi animali vista e olfatto sono ben sviluppati: sanno distinguere forme, colori, riconoscono anche le persone e l'odorato è fondamentale per la ricerca del cibo distinguendo erbe commestibili da quelle velenose, necessarie per il proprio fabbisogno. Il loro senso dell'orientamento è molto preciso e sono abbastanza metodiche nell'abitare il proprio territorio: se vengono spostate dall'area abituale, in breve tempo ricercheranno la strada di casa. Si pensi ad esempio, in caso di allevamento in cattività, quante volte le ritroviamo nello stesso angolo, oppure se accidentalmente scoprissero una via di fuga, una volta recuperate, altre vie non ne riconoscerebbero se non quella inizialmente esplorata.

Leggi tutto: TESTUDO HERMANNI HERMANNI

 
Testudo: Alimentazione erbivora e principali erbe


La maggior parte delle testuggini terrestri hanno la principale caratteristica di essere erbivore, ovvero di nutrirsi solamente di erbe, fiori, frutta e anche qualche verdura; poche specie sono, per antitesi, onnivore: integrano la loro alimentazione con insetti, larve, anche uova di altri animali e ciò che la natura può offrire; tra quest'ultime ricordiamo anche le tartarughe acquatiche, le quali sporadicamente si nutrono, al contrario, di piante e vegetali che il loro habitat regala lungo le sponde dei fiumi e/o laghi.
In caso di allevamento in cattività, è importante rispettare il tipo di alimentazione base che caratterizza la specie: erbivora, onnivora e/o carnivora, cercando di non abusare nella somministrazione di alimenti che in natura mangerebbero solo all'occorrenza, seguendo il fabbisogno del proprio organismo.
La nostra attenzione particolare è rivolta all'alimentazione prettamente erbivora, delle tartarughe terrestri, tra le quali citiamo come riferimento, una tra le più note e conosciute: la Testudo Hermanni e le sue sottospecie.

Leggi tutto: Testudo: Alimentazione erbivora e principali erbe

 

TERRALOG Vol.I in Italiano 

Doppia lingua Inglese e d Italiano

Euro 34,80 + 1,50 di contributo spese di spedizione

La nuova edizione di questo volume TERRALOG ritrae tutti i taxa validi di cheloni abitanti in Africa, Europa ed Asia occidentale. Spazia dai conosciutissimi rappresentanti del genere Testudo, passando per tartarughe marine e d'acqua dolce, alle variopinte tartarughe dell'Africa. Oltre ad una vivida descrizione fotografica di ogni specie, questo volume fornisce anche fotografie dettagliate delle caratteristiche del carapace e del piastrone, dell'accoppiamento, della deposizione, della schiusa ed ovviamente illustra una selezione di habitat naturali, in aggiunta alla quale ci sono 61 cartine di distribuzione a colori.

Leggi tutto: Terralog Vol.I in italiano

 
Come leggere un documento CITES in modo da ridurre i rischi di comprare animali con documenti taroccati.


Quello che vedete è un cites giallo commerciale fonte D.
Cioè un cites che certifica che la tartaruga in questione è nata in cattività di 2° generazione accertata ( fonte C/D ) e quindi esente da tutte le limitazioni circa lo spostamento e il commercio.
Impariamo a leggerlo in ogni suo particolare perché ci possono essere molte varianti.
In alto a sinistra, box 1, è indicato il nome dell'allevatore che ha richiesto il cites o comunque del titolare del documento ( nel caso la tartaruga sia acquistata da un cittadino di un Paese diverso da quello di origine e questi faccia richiesta di trasformare il cites in documento del suo Paese).

Leggi tutto: Come leggere un documento CITES

 
TESTUDO HORSFIELDI
Agrionemys horsfieldi
(testuggine russa)
Gray, 1844

 

CLASSIFICAZIONE
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Reptilia
Ordine Testudines
Sottordine Cryptodira
Superfamiglia Testudinoidea
Famiglia Testudinidae
Genere Testudo
Specie
Testudo horsfieldi
AREALE D'ORIGINE ED HABITAT
La testudo Horsfieldii, di origine asiatica, ha un areale molto ampio; coincide infatti con le zone della Cina occidentale, del Pakistan, Tagikistan, Afghanistan, Uzbekistan, Kazakhstan e ancora zone dell'Azerbaigian, Armenia e Blucistan.
Vive in zone aride e sabbiose, così come nelle steppe o zone rocciose; è una tartaruga che si adatta sia ad un terreno pianeggiante, che collinare o montuoso.
Spesso la possiamo rinvenire vicino a corsi d'acqua o zone ricche di vegetazione che le danno un margine maggiore di sostentamento, ma non è raro ed improbabile ritrovarla anche ad altitudine di circa 1.500/1600 mt. slm.

Leggi tutto: TESTUDO HORSFIELDI

 

Pagina 2 di 23

«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

No Tarta

Natura Viva

Tartaweb Fan

Tartaweb su Facebook

tartaweb su facebook
Tarta Tube

tarta-tube

Tartarughe Acquatiche

2070243896_fa65959b81.jpg
bmgpk1.jpg
red-eared.jpg

Cerca nel sito

 

Ora online!

 53 visitatori online
Copyright © 2017 www.tartaweb.it - benvenuti nel mondo delle tartarughe. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.