CONGIUNTIVITE DA CLORO

 

Si riscontrano nelle tartarughe acquatiche; la presenza di cloro e’ variabile nelle acque di rubinetto e rappresenta, qualora dosato in maniera scorretta, un elemento irritante per le mucose oculocongiuntivali.
Utile in questo caso l’uso di biocondizionatori se non si usa acqua RO o comunque acqua della quale conosciamo la concentrazione di cloro.

Primo intervento
Lavaggio con acqua salata (dose consigliata 5 gr. Di sale per Lt.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.